Eutorix – intolleranza lattosio

9 Aprile 2019
Public
Stato della domanda open
D

Gentile Dottore, ho 36 anni e nel marzo 2013 ho subito una tireidectomia totale per carcinoma papillare bilaterale. In questi mesi mi hanno riscontrato una forte intolleranza al lattosio e mi hanno cambiato eutorix con tirosint liquido fialetta monodose. Il mio TSh in un mese è passato da 0,23 a 3,56. (sono anche alla ricerca di un bambino che non arriva ormai da due anni….)
Lei ritiene che nonostante la mia intolleranza al lattosio possa tornare ad assumere eutorix (vista la dose minima di lattosio contenuta) con il quale mi trovato comunque bene e non avevo una dose eccessiva (75 lun -ven, 100 sab e domenica) o mi consiglia di perseverare con tirosint liquido per trovare il dosaggio corretto?
Grazie mille!!!

7 answers

R

Gentilissima giuliagf, indipendentemente dalla intolleranza al lattosio (dimostrata col Breath test ?), dopo l’intervento si è sottoposta a radioterapia metabolica con 131-iodio ?
Potrebbe mantenere il Tirosint a 100 tutti i giorni (sciolto in mezzo bicchiere d’acqua) oppure il Tiche 100 capsule gelatinose sempre 1 al giorno 15 minuti prima di colazione. Tra un mese ripeta TSH, FT3, FT4, TIREOGLOBULINA, Anticorpi Antitireoglobulina e se vuole me li comunichi insieme allo stadio della neoplasia. Qualora non andasse bene ritorni tranquillamente all’Eutirox, preso però 40 minuti prima di colazione. Si ricordi che giorno del prelievo il farmaco deve essere assunto dopo aver effettuato il prelievo e non prima. Mi dia notizie.
Dr. Claudio Panunzi

#1
R

Gentilissimo Dott. Panunzi, grazie come sempre delle sue gentili e preziose risposte. Provvedo ad aggiornarla. L’Intolleranza al lattosio è stata dimostrata con Breath test, e dopo l’intervento di tireidectomia effettuato nel 2013 non ho eseguito radioterapia perché essendo giovane e in previsione di una gravidanza hanno preferito tenermi il tsh soppresso per più tempo. Anti TG e Tireoglubina sono sempre rimasti molto bassi (tra 1 e <0,1). Ho quindi alzato come da Lei indicato la dose di Tirosint a 100 e dopo il primo mese questi sono i risultati: TSh 0,48, Ft4 10,2 e Ft3 3,1. In vista del concepimento per portare il TSH a 1 ho quindi diminuito il dosaggio di tirosint (75 lun- giov, e 100 ven-dom) e i risultati dopo un mese sono i seguenti: TSH 1,04, Ft4 12, Ft3 3,2. L’Ft4 è sul valore limite massimo di 12. Ritiene che possa andare bene comunque il quadro generale o debba apportare qualche cambiamento? Da quando ho cambiato eutorix con Tirosint ho sempre un gonfiore alle palpebre degli occhi che mi rimane tutto il giorno ed inoltre si è accentuata molto la sudorazione notturna pre mestruale. Le notti prima dell’arrivo delle mestruazioni mi sveglio in un bagno di sudore. Da cosa può dipendere? Mi consiglia di fare qualche accertamento o ritiene che sia normale in fase pre mestruale? In attesa di una Sua gentile risposta la ringrazio come sempre. Giulia

#2
R

Gentile Giulia, bene per il metodo per dimostrare l’intolleranza al lattosio.
Riguardo la radioterapia metabolica con 131-iodio, in realtà non è più una controindicazione per la giovane età e per la fertilità considerando che oggi si usano, sempre sia necessaria, dosi meno elevate di una volta. Piuttosto sarebbe utile conoscere lo stadio della neoplasia (pTNM), visto che le nuove linee guida internazionali ne hanno molto ridotto l’effettiva necessità. Riguardo il TSH sarebbe stato giusto anche 0,48 senza problemi con Tirosint 100. Deve considerare, però, che in caso di gravidanza spontanea o dopo fecondazione assistita la dose della tiroxina, Tirosint, andrà progressivamente aumentata del 30% nel corso sia della stimolazione che della gestazione, associando da ora un integratore di iodio, fondamentale per il feto visto che glielo passa lei e serve alla formazione de cervello. Ne esistono appositi per la gravidanza. Riguardo al gonfiore palpebrale non credo sia dovuto al Tirosint che, comunque, può cambiare col Tiche che tra l’altro, ha molti dosaggi intermedi e essendo in capsule gelatinose può essere assunto lo stesso 15 minuti prima di colazione, passando tranquillamente a 100 tutti i giorni. Per la sudorazione notturna faccia il prelievo entro il 5o giorno, dal primo giorno di ciclo, per FSH, ESTRADIOLO, PROLATTINA e al 21o, se ha un ciclo di 28 giorni, per PROGESTERONE e ORMONE ANTIMULLERIANO (AMH). Mi invii i risultati, se le fa piacere, e le formulo i miei auguri di darmi una notizia di gravidanza anche nel frattempo. Può averla tranquillamente anche dopo l’intervento dosando bene i farmaci. Attendo notizie. Dr. Claudio Panunzi

#3
R

Gentilissimo Dr. Panunzi,
nel mese di agosto ho effettuato la mia prima ICSI per infertilità sine causa, purtroppo senza esito positivo. Prima di iniziare le stimolazioni il mio TSH era a 0,52 assumendo Tirosint lun-gio 75 / ven – dom 100. A distanza di un mese dalla fine delle stimolazioni ho effettuato gli esami e questi sono i risultati: TSH 2,84; Tireoglubina 0,3; anti TG 1. Visto che il TSH non è ancora risceso a distanza di un mese, mi viene da pensare che durante le stimolazioni e il transfer il TSH fosse ancora più alto…. Questo può aver compromesso l’attecchimento?
Durante le stimolazioni mi consiglia di aumentare il dosaggio di Tirosint vista l’assenza di tiroide per carcinoma?
Ad ottobre mi sottoporrò ad una nuova inseminazione da congelati, quindi senza stimolazioni, mi consiglia comunque di aumentare il dosaggio di Tirosint per far scendere il TSH attualmente a 2,84?
Il ciclo da congelati prevede la preparazione con Progynova. Questo farmaco, visto che sono ormoni, potrebbe influire sull’assorbimento di Tirosint? Posso prendere Progynova dopo colorazione?
Inoltre in un farmaco che devo assumere contenente inositolo, tra gli emulsionanti sono presenti 350 mg di Olio di soia e 100 mg di Lecitina di soia. Ci sono delle interazioni della soia con l’ormone tiroideo? Anche con questo farmaco ritiene che sia sufficiente la canonica mezz’ora dopo l’assunzione di Tirosint o mi consiglia un diverso margine temporale?
In attesa di Sua cortese risposta, La ringrazio come sempre per Le Sue preziosissime risposte!!!Giulia

#4
R

L’innalzamento del TSH è possibile che sia stata la causa dell’insuccesso, ma non è sicuro visto che non sappiamo quanto era aumentato. Deve in ogni caso aumentare, visto il suo pregresso intervento non seguito dall’ablazione con 131-iodio, la dose del Tirosint (100 tutti i giorni, per esempio) per mantenere non dosabile il TSH anche in vista del Progynova, che è un estrogeno e che provoca la necessità di aumentare la tiroxina in qualsiasi forma farmacologica. Sicuramente la soia riduce l’assorbimento del Tirosint e l’integratore con Inositolo lo deve assumere non la mattina ma a pranzo, lontano dall’assunzione del Tirosint. Le avevo chiesto e suggerito alcuni dati che non mi ha fornito. Le risposte che le posso dare quì non sono pari ad una visita. Di questo ne tenga conto.

#5
R

Gentilissimo Dr. Panunzi,
grazie davvero di cuore per le sue preziose indicazioni. Benissimo ho già provveduto ad alzare Tirosint a 100 tutti i giorni. La prossima volta doserò il TSH anche durante le stimolazioni così da tenerlo sotto controllo. Ho eseguito gli esami che mi ha richiesto al 5° giorno del ciclo e questi sono gli esiti FSH 7.0 ESTRADIOLO 43, PROLATTINA 14.5. Le sembrano buoni?Sto aspettando il 28 giorni, per PROGESTERONE e AMH (che l’anno scorso era 2,96). Questo mese ho eseguito anche una endometriocultura da cui sono risultata positiva all’escherichia coli. Ritiene che questo batterio possa interferire con l’attecchimento? Prima di sottopormi ad un ulteriore transfer ritiene utile una terapia antibiotica sia per me che per mio marito? Grazie mille come sempre per tutte le sue importantissime e precise risposte!!! Buona giornata!Giulia

#6
R

Gentile giuliagf,
L’AMH si può fare a qualsiasi giorno del ciclo. Non capisco perche il progesterone lo dosi così tardi cioè al 28° giorno quando dovrebbero tornare le mestruazioni. Se il ciclo è normale si dovrebbe dosare attorno al 20°-23° giorno. Le analisi del 5° giorno non sono male anche se l’estrogeno mi sembra un pò basso ma l’FSH è buono. Si ricordi di darmi indicazione sullo stadio della neoplasia della tiroide operata nel 2013. Gli altri quesiti li ponga al suo ginecologo per competenza.

#7