Biopsia con sonda pipelle

La biopsia del tessuto endometriale con un piccolo dispositivo di plastica, denominato Pipelle, è una procedura ideata dal ginecologo israeliano Professor Barasch con lo scopo di accrescere le percentuali di attecchimento embrionario.

E’ stata, infatti, dimostrata un’aumentata percentuale di gravidanza in donne che si sono sottoposte a tale tecnica nel ciclo precedente a quello del programma FIV-ET e la nostra esperienza diretta conferma questi dati. L’indicazione prevalente è rappresentata da una storia di precedenti tentativi falliti.

Presso il nostro centro è possibile eseguire la biopsia con sonda Pipelle con 4 biopsie, una per ogni quadrante della cavità uterina, in V° giornata del ciclo mestruale in cui verrà effettuato il programma di PMA, ambulatorialmente e senza fastidio alcuno per la paziente o nel ciclo precedente a quello del programma di PMA in VII, XIV e XXI giornata.

Ultime notizie

Endometriosi e gravidanza: è possibile rimanere incinta?


18/07/2017
L’endometriosi è una patologia che colpisce le donne in età riproduttiva, ca...

Perché è importante la diagnosi genetica pre-impianto


11/07/2017
La diagnosi genetica pre-impianto è la tecnica diagnostica più precoce, tra le...

Assisted Hatching: descrizione della tecnica e vantaggi


4/07/2017
Ovociti ed embrioni nelle prime fasi di sviluppo sono circondati da un rivestime...